Sistemi RAID

Recupero dati da
Sistemi RAID

Recuperiamo Chat, Foto, Sms, E-Mail, Cronologie e altro, da Sistemi RAID

Con la definizione architettura RAID (Redundant Array of Independent Disks) si intende una serie di hard disk che replicano o distribuiscono le informazioni presenti su una singola unità in unità differenti.

L’utilità del Raid consiste appunto nella ridondanza ciclica dei dati allo scopo di prevenire perdite accidentali d’informazioni.

In base al numero di array, e quindi di hard disk, presenti nel sistema, si distinguono vari generi di Raid, i quali offrono prestazioni diverse (in particolare sotto l’aspetto della velocità) e un diverso grado di tolleranza di errore (cioè la capacità del sistema di continuare a funzionare anche in caso di imprevisti).

Nonostante ciò, i guasti che possono verificarsi costituiscono una minaccia che chiunque abbia un’attività aziendale deve essere preparato ad affrontare.

I guasti più frequenti sono:

  • Mancato riconoscimento di un’unità.
  • Errori nel controllo di parità.
  • Malfunzionamento del controller Raid.
  • Rottura meccanica di uno o più dischi.
  • Raid degradato.
  • Danneggiamento del firmware di una o più unità.
  • Guasto dovuto a cause esterne (ad esempio incendi o allagamenti).

Di seguito una serie di con figurazioni RAID, che differiscono per velocità e affidabilità:

RAID 0: STRIPING

  • Prestazioni proporzionali ad n (dove n è il numero di dischi).
  • Non fornisce alcuna sicurezza (non vi è alcuna ridondanza!).

RAID 1: MIRRORING

  • Prestazioni ridotte.
  • Sicurezza: piena ridondanza.
  • Nota: le prestazioni in lettura migliorano leggermente rispetto al singolo disco.

RAID 10: ANNIDATO

  • Per considerare persi i dati dell’array è necessario che falliscano tutti i dischi di uno stesso mirroring.
  • Sicurezza: piena ridondanza.
  • Costi: elevati.

RAID 5: PARITA’ TRA I DISCHI

  • Richiede un minimo di tre dischi.
  • Lo spazio a disposizione e d(n-1), dove d è la dimensione di un disco ed n il numero di dischi.
  • L’incremento delle prestazioni in lettura è pari a quello di un raid 0 formato da n-1 dischi.
  • Per le operazioni di scrittura i tempi si allungano, rispetto al raid 0, poiché la cpu deve calcolare le informazioni di parità prima di spedire sul bus i dati. 
  • Non è tollerato il guasto di più di un disco allo stesso tempo.

JBOD: JUST A BUNCH OF DISK

  • Risulta essere una semplice concatenazione di dischi che vengono presentati come uno solo all’utente. 
  • Richiede un minimo di due dischi. Non ci sono vincoli sulla loro dimensione e la capacità finale a disposizione per i dati è la somma della capacità dei dischi nell’array. 
  • Non fornisce alcuna sicurezza poiché non c’è alcuna ridondanza dei dati. 
  • Rispetto ad un singolo disco fisico non c’è alcun incremento delle prestazioni poiché i dati vengono scritti in modo lineare all’interno dei dischi.

Siamo specializzati nel recupero dati RAID. I nostri ingegneri grazie a 15 anni di Ricerca & Sviluppo in ambito data recovery hanno maturato l’esperienza e dispongono di tutti gli strumenti necessari per poter recuperare i dati con successo.

Effettuiamo interventi di recupero dati da RAID su:

  • Qualsiasi livello RAID.
  • Qualsiasi controller e architettura RAID, compreso i software-defined-storage (SDS).
  • Qualsiasi tipologia, marca o modello di hard disk.
Richiedi Informazioni

Compila il seguente modulo in tutte le sue parti per ricevere maggiori informazioni.

Richiedi preventivo

I nostri operatori sono a disposizione

Servizio Richiamami CLICCA QUI
Numero verde 800 77 35 77